Eccoci tornati dalle vacanze durante le quali abbiamo incamerato tutto ciò che di buono ci viene dal sole, dalla natura, dal mare, dalle montagne, dalle risate, dalle passeggiate o dagli sport che durante l’anno non puoi fare, dallo stare insieme con gli amici senza lo sguardo perennemente sull’orologio, come avviene di solito quando non si è in vacanza.

Nella vacanza però ci sono anche gli eccessi, come quei cibi che nella normalità non ti concedi con una certa frequenza, i ritmi del sonno completamenti cambiati rispetto al resto dell’anno.

L’estate c’è per anche per questo, per riconquistare i propri spazi!

Adesso dobbiamo aiutare e accompagnare il nostro fisico a passare da questa meravigliosa estate all’autunno. Perché? 

Perché il nostro corpo è regolato sulla natura e il passaggio dalla stagione calda alla stagione più fredda, dalla libertà e sregolatezza della vacanza all’organizzazione delle nostre giornate a casa e al lavoro; il nostro fisico richiede una serie di adattamenti e una serie di cure che, se mancano, ci faranno arrivare all’autunno e all’ inverno afflitti dai classici malanni di stagione: raffreddore, tosse, stanchezza, mancanza di energia.

Usiamo questo tempo per evitare tutto ciò, occupandoci di noi prima di tutto attraverso l’ALIMENTAZIONE, che sappiamo essere prevenzione e cura, scegliendo i cibi giusti mese per mese e la loro corretta distribuzione nella giornata, perché ci accompagnino in questa transizione dall’estate all’autunno.

Aggiungiamoci poi, anche il movimento che manterrà il nostro corpo attivo e quei piccoli spazi per fare ciò che ci piace e che ci gratifica e il gioco è fatto: arriveremo in salute e con la giusta energia alla stagione più fredda!

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.